Pubblicato da: corsicaitaliana | 23 maggio 2012

Corsica terra italiana

A cura degli Irredentisti Còrsi
CORSICA TERRA ITALIANA

1940-XVIII
32 pagine

E’ possibile scaricare il volumino in formato pdf cliccando su questo collegamento

Annunci

Responses

  1. MI FA MOLTO PIACERE CHE NEL 2012 SI CONTINUI A LOTTARE PER UNA CORSICA,UN NIZZARDO,UN CANTON TICINO,UN’ISTRIA ITALIANI

  2. Ciao, vivo sul litorale toscano ed ogni mattina apro la finestra e vedo la vostra bella corsica in lontananza e non capisco come sia possibile che non sia italia…

  3. Quando giungo in quella meravigliosa isola non mi sento in francia ma a casa, la gente è solare come noi la lingua è come la nostra e penso come sia stato possibile vendere una terra e un popolo italiano ai francesi!! Spero anche se è un utopia che possa tornare alle vecchie origini.

  4. La Corsica resta italiana per sempre nel cuore dei veri italiani.B.D.

  5. La Corsica è la piu bella Terra d’Italia.

  6. Siamo nel 2014, ed anche se a me facesse piacere un’eventuale annessione della Corsica all’Italia, temo che sia ormai utopistico e anacronistico.

    Premesso che a me la Francia non fa alcuna simpatia, ma da italiano mi accontenterei di una concessione da parte del governo di Parigi, di un’autonomia politica e linguistica alla Corsica, che preveda il ripristino della lingua italiana come lingua co-ufficiale assieme al francese, da utilizzare negli atti pubblici, nella toponomastica e da insegnare nelle scuole.

    Insomma, andrebbe applicato un modello di bilinguismo simile a quello vigente in Alto Adige e Valle d’Aosta. Da questo punto di vista, la Corsica infatti, ha una situazione molto più simile a quella altoatesina, essendo – malgrado i continui tentativi di snazionalizzazione da parte dei francesi – la componente autoctona ancora maggioritaria, diversamente invece dalla Valle d’Aosta, dove la maggioranza della popolazione é costituita da persone di origine piemontese, veneta e meridionale e dunque italofona, mentre i francofoni costituiscono la minoranza, e ciò nonostante il francese é lingua co-ufficiale, e i toponimi tutti in francese eccetto Aosta.

    Insomma, é l’atteggiamento della Francia rispetto a questa minoranza italofona della Corsica che deve cambiare, ma ciò non avviene secondo me perché a livello di ONU e UE – per la tutela delle minoranze linguistiche – nessuno gli dice nulla, ma soprattutto é l’Italia che non gli dice nulla in tal senso, e mai gli ha detto nulla, dimostrazione di come a livello politico, il nostro paese é stato sempre caratterizzato da una vergognosa sudditanza rispetto ai francesi.

    E poi aggiungo che i corsi stessi aspirano all’indipendenza, e non certo ad una annessione all’Italia. Su questa cosa la colpa ce l’abbiamo noi italiani, ma soprattutto quell’inetto di Mussolini, che invece di trattare la Corsica come terra liberata da decenni di oppressione francese, non l’ha mai annessa e l’ha invece trattata come terra di conquista, quando la occupò durante la seconda guerra mondiale.

  7. Ciao,sono di Roma e mi sento molto vicino al popolo corso, sia per simpatia e sia per la loro ostinazione a volersi francesizzare,cosa che trovo veramente ingiusta e alquanto odiosa,ma del resto la storia ci dice che i nostri cugini d’oltralpe hanno sempre usato questo brutto modo con i paesi da loro colonizzati,loro ce l’hanno nel DNA.Quando si arriva su questa meravigliosa isola si sente e si vede che è e sarà sempre italiana.

  8. Da Sardo dico NO alla Corsica all’Italia matrigna nè Sardegna schiava di Roma


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: